Quanto costa una casa in legno?

Quanto costa una casa in legno?

Costi e prezzi di una casa in legno

Le case prefabbricate in legno sono una scelta che sta cominciando a interessare  anche nel nostro paese. È radicata nella nostra cultura che un’abitazione deve essere di pietra o di mattoni e cemento per essere considerata robusta e confortevole.

Di diversa opinione sono, ad esempio, gli abitanti del nord Europa, ma soprattutto del nord America, dove le costruzioni in legno arrivano a molti metri di altezza e disposte in piani.  Si tratta di una visione distorta, in quanto, con le tecniche e i materiali utilizzati, presenta dei vantaggi rispetto alle più classiche abitazioni in cemento.

Sotto il punto di vista ecologico, economico e, per molti versi, anche estetico, una casa in legno offre un’alternativa apprezzabile. Ovviamente, prima di intraprendere una scelta così importante è giusto, cercare di capire a quali costi si va incontro.

Andiamo dunque ad approfondire questa tematica, scoprendo cosa ci può offrire attualmente la bioedilizia. Insomma, rispetto alla costruzione di una casa tradizionale, questo tipo di soluzione può comportare una serie di vantaggi non indifferenti.

Perché scegliere una casa in legno

Come prima cosa, è bene approfondire quali sono i motivi per cui si vorrà optare per un’abitazione prefabbricata in legno. Come abbiamo già lasciato intuire, prima del fattore economico, vi sono altre peculiarità che contraddistinguono questa decisione per nulla avventata o avventurosa.

Alcuni vantaggio sono intrinsechi quando si sceglie questo tipo di materiale. Per esempio, l’impiego massiccio di legno permette di avere un ambiente domestico salubre, che tende a ridurre il livello di umidità e a mantenere maggiormente la temperatura, cosa che i vecchi edifici non riescono a fare e disperdono moltissima energia se non sono coibentati. .

L’ambiente casalingo, generalmente, appare più confortevole con un ampio utilizzo di materiali lignei. In questo senso, ovviamente, gioca un ruolo fondamentale il puro gusto personale.

Sotto il punto di vista ecologico poi, i vantaggi sono alquanto chiari. A patto di utilizzare legno proveniente da foreste certificate (e dunque non sfruttate in maniera intensiva), si può disporre di materiale con un impatto dell’ecosistema minimo. Non solo: il legno è potenzialmente riciclabile completamente.

Ottime in ottica antisismica e dei consumi

Al di là di quanto detto sinora, abbastanza preventivabile, va tenuto conto anche che una casa realizzata in questo modo offre una garanzia quasi totale  livello di prevenzione antisismica. Ciò è dovuto in gran parte al peso della struttura, chiaramente inferiore rispetto agli edifici realizzati in cemento armato.

Altra peculiarità di queste abitazione è l’alto assorbimento acustico. La maggior parte di case in legno infatti, presentano muri realizzati con vari strati di materiali lignei in grado di offrire un isolamento invidiabile, sia acustico che termico.

Proprio sotto l’aspetto termico dunque, la soluzione delle case prefabbricate offre un vantaggio concreto e tangibile, soprattutto quando è il momento di pagare le bollette. Il materiale che stiamo trattando infatti, è in grado non solo di ridurre drasticamente le bollette nella stagione invernale, ma anche di mantenere fresca l’abitazione durante i mesi estivi.

Un altro punto a favore di questa abitazione è la posa della stessa. In pochissimo tempo, rispetto alle case tradizionali, potrete entrare nella vostra. Si tratta di mesi, in quanto molte delle parti vengono preparati in ditta e poi assemblate sul luogo da voi designato.

Quanto costa una casa in legno?

Solitamente, il prezzo di una casa prefabbricata viene considerato in base al metro quadro ma vi sono diversi fattori che possono influire sul costo finale.

Come può essere considerato già in fase di progettazione e, chiaramente, vi sarà domandato dalla ditta costruttrice, il tipo di legno ha un’influenza preponderante in tal senso. Solitamente vengono adottati abete rosso o larice, ottimi per quanto riguarda il rapporto prezzo-qualità anche se non mancano altre soluzioni.

Le tecniche costruttive e le finiture, con impianti idraulici ed elettrici o altre variabili come l’inclinazione del terreno o la vostra personale scelta nella disposizione dei locali possono modificare il prezzo finale rispetto  a quello di listino. 

A livello indicativo, una casa realizzata al grezzo (ovvero una semplice struttura esterna, senza finiture) può costare dai 700 ai 1.000 euro al metro quadro. Un’abitazione in legno, totalmente completata invece può avere un costo doppio rispetto a quanto appena detto.

Quanto costa l’installazione

Finora abbiamo affrontato solo una parte dei costi legati a una casa in legno. Abbiamo infatti dato per scontato il fatto che esista già un terreno edificabile scelto per la realizzazione della struttura e che esso sia sgombro da massi o avvallamenti.

Una volta che si ha a disposizione un terreno poi, è necessario effettuare una serie di lavori legati all’installazione della casa, come scavi, opere legate alle fondamenta, allacci delle utenze e rifiniture legate al giardino e al terreno circostante. Quanto detto sinora, va tenuto conto, non include tutto ciò che riguarda l’arredamento dell'abitazione.

Non solo: anche il trasporto della casa e l’assemblaggio della stessa sono da aggiungere al computo delle spese, ma sono preventivabili e quindi non saranno una sorpresa.

Tasse e oneri comunali

Infine, bisogna per forza fare i conti con la burocrazia. A grandi linee, l’installazione di una casa di questo tipo richiede gli stessi permessi che sono richiesti a un’abitazione realizzata in cemento. Oneri di urbanizzazione primaria e secondaria, diritti di segreteria del Comune ed eventuale creazione di un posto auto o box. 

Le pratiche legate a questo tipo di lavori, variano di comune in comune e, generalmente si aggirano tra i 10.000 e i 15.000 euro.



Prezzi aggiornati al 26-02-2021

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo

Articoli correlati