Quanto costa paypal?

Quanto costa paypal?

Quanto costa PayPal

PayPal Holdings. Inc. è una società americana operante nel settore pagamenti e trasferimento di denaro tramite internet, e che in Italia opera, dal punto di vista giuridico, come vero e proprio istituto di credito.

PayPal è un servizio che ha legato il suo successo al diffondersi dei siti di e-commerce, partendo da Ebay, che nel 2000 aveva acquistato il servizio dai suoi creatori e ha scelto in seguito di trasformarlo in una società a sé stante, che attuamente vede tra i suoi proprietari il miliardario inventore Elon Musk.

Perché conviene pagare con PayPal?

Il sistema di garanzia offerto da PayPal in caso di truffa, spedizioni smarrite, merce non conforme o danneggiata, ha messo al sicuro moltissimi acquirenti poco accorti, ed è diventata un sistema di pagamento quasi obbligato per chiunque voglia gestire uno shop online. Proprio su Ebay, peraltro, ha superato il muro di diffidenza che spesso si viene a creare nelle compravendite a distanza tra privati, fornendo una tutela oggettiva sia per i compratori che per i venditori, grazie alla sua opera di mediazione nei pagamenti.

Per assurdo, proprio il colosso Amazon attualmente non lo ammette tra le sue modalità di pagamento (ma include già un ottimo sistema interno di contestazioni e garanzie che tutela gli acquirenti).

Registrarsi su PayPal

La registrazione è molto semplice, rapida e gratuita. Basta andare sul sito del servizio, e cliccare sul tasto “registrati gratis” bene in vista sulla homepage. Da lì basta seguire le istruzioni a video per creare il proprio conto, immettendo i propri dati personali, un indirizzo email valido, un numero di cellulare utilizzato per le autenticazioni in doppio step, e collegare una carta di credito o prepagata o i dati di un proprio conto corrente. Questo perché PayPal non opererà direttamente come una comune banca ma come un mediatore per il trasferimento di denaro. Si potrà comunque tenere a disposizione sul proprio conto paypal del denaro, utilizzabile per le varie transazioni.

Si potrà quindi procedere a pagamenti, alla ricezione di denaro da altri utenti PayPal in tutto il mondo, ed eventulamente anche procedere alla conversione di valuta per i pagamenti provenienti da aree extraeuropee (con l’applicazione di una commissione legata al tasso di cambio).

Oltre che dal sito, le operazioni sopra dette possono essere fatte anche attraverso una mobile app disponibile per dispositivi Android e Apple.

Quanto costa trasferire denaro con PayPal

Le transazioni tra utenti privati a livello nazionale sono totalmente gratuite, fino a 5000 euro. Oltre tale cifra, viene richiesta una commissione percentuale che varia in base agli importi. Un modo molto comodo per poter calcolare tale commissione in maniera precisa si consiglia di provare le simulazioni offerte dal sito PayCal.

Per le transazioni commerciali, per l’acquirente il servizio è gratuito, per il commerciante sono previste delle commissioni che variano in base a importi e alla valuta di trasferimento. Le commissioni hanno una parte in quota fissa (pari a 0,35 euro) e una parte variabile in base al valore e alla mole di affari del commerciante, come ben spiegato nelle condizioni d’uso per utenti business sul sito PayPal. Queste commissioni variabili vanno dal 3,4% per i comnercianti di fascia base (fino a 2500 euro totali di pagamenti ricevuti nel mese al 1,8% per chi ha una mole di affari superiore ai 100000 euro mensili. Anche qui, per chi volesse simulare l’impatto delle commissioni sui propri affari, si consiglia di effettuare qualche prova su PayCal.

Come si diceva, se vi è la necessità di operare una conversione di valuta verranno applicate delle commissioni aggiuntive sulla somma pagata, generalmente pari al 3%.



Prezzi aggiornati al 09-02-2021

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo

Articoli correlati