Quanto costa un atto notarile?

Quanto costa un atto notarile?

Quanto costa un atto notarile

Devi stipulare un atto notarile? Non hai idea dei costi che dovrai sostenere? Leggi questo articolo per scoprire tutte le informazioni che ti servono.

L’atto notarile è un documento che viene creato in forma scritta da un notaio e che ha un valore giuridico. Ci sono molte occasioni nella vita in cui ci possiamo imbattere nella possibilità di dover effettuare un atto notarile. Sicuramente la più conosciuta è nella compra vendita di immobili di ogni genere, dove appunto un notaio redige il contratto di compravendita e gli fornisce un valore legale. Se sei capitato in questo articolo è perché vuoi conoscere finalmente la risposta alla tua domanda: quanto costa un atto notarile. Non è facile rispondere a questa domanda dal momento che ogni atto notarile è a se ed ha tante varianti che implicano sul prezzo. Non è perciò possibile stabilire un unico costo preciso per tutti i tipi di atti notarili che si possono realizzare ma possiamo capire insieme quali sono le varianti che lo influenzano.

Perché fare un atto notarile?

L’atto notarile è un importante documento da stipulare ogni volta che ne abbiamo bisogno. Infatti è realizzato da un notaio professionista che può conferirgli un valore legale. Sempre tornando all’esempio svolto precedentemente, senza l’atto notarile nella compravendita dell’immobile non ci sarebbe alcun tipo di documento che attesti l’effettiva compravendita. Quindi non avremmo modo di dimostrare legalmente che quell’immobile ora ci appartiene. È perciò non solo un obbligo di legge ma anche un nostro vantaggio realizzare il rogito notarile.

Come possiamo stabilire un costo?

Le tariffe notarili sono state abolite definitivamente lasciando perciò libero arbitrio ad ogni singolo professionista. Non c’è perciò un onorario minimo su cui poter calcolare il costo di un servizio. Dovrai rivolgerti ad un notaio che dopo aver valutato le tue pratiche e il lavoro che ci sarà da svolgere ti farà un preventivo dettagliato con i costi che dovrai sostenere. Le poche certezze che ci sono possiamo identificarle in:

  • il pagamento di una tassa archivio che varia a seconda del valore dell’immobile. Generalmente è inclusa tra i 100 euro e i 300 euro sul costo totale dell’atto.

  • Ogni atto notarile è influenzato dall’IVA al 22%.

  • All’interno dei costi che dovrai sostenere ci sono anche le visure catastali e ipotecarie che hanno un costo variabile.

  • Spese di cancelleria ed oneri di segreteria.

In base al tipo di atto che stiamo stipulando saranno incluse più varianti possibili.

Atto notarile per la compravendita

Nel caso della compravendita che è il più diffuso atto notarile ci troviamo davanti anche alla necessità di pagare un’imposta di registro se stiamo acquistando da un privato. Sarà il 2% se stiamo acquistando una prima casa o il 9% se stiamo invece parlando di una seconda casa. Se invece decidiamo di acquistare una casa direttamente dalla ditta costruttrice dovremo pagare l’IVA. Anche in questo caso le percentuali sono variabili 4% per la prima casa, il 10% per altro tipi di abitazioni e il 22% se l’immobile rientra in quelli di lusso. E sempre in base al regime fiscale in cui si rientra ci si ritroverà a pagare poi dei costi fissi, nel caso di IVA:

  • 200 euro per imposta di registro

  • 200 euro per imposta catastale

  • 200 euro imposta ipotecaria

  • 230 euro per i bolli

  • 90 euro per trascrizione e voltura

Imposta di registro

  • 50 euro per imposta catastale

  • 50 euro imposta ipotecaria

  • 1000 euro per imposta di registro.

Come puoi vedere perciò stabilire un prezzo è difficile.

Ti consigliamo perciò di richiedere sempre un preventivo prima di affidarti ad un notaio.



Prezzi aggiornati al 20-09-2020

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo

Articoli correlati