Quanto costa Netflix?

Quanto costa Netflix?

Quanto costa Netflix?

Netflix è una società operante nel settore dei media, audiovisivi e intrattenimento, fondata nel 1997, in California, da Reed Hastings e Marc Randolph, che inizialmente si occupava di noleggio di videogiochi e dvd, e ha implementato poi i primi servizi di streaming video nel 2009. Da quando nel 2013 ha iniziato a lavorare alla produzione e distribuzione online di film e serie TV, è diventata l’archetipo di riferimento per tutti i servizi di streaming legale in abbonamento.

La prima serie prodotta da Netflix è stata “House of cards – gli intrighi del potere”, entrata nel cuore dei telespettatori di mezzo mondo anche grazie alla superba interpretazione di Kevin Spacey nei panni di Frank Underwood, spietato arrampicatore della politica americana in corsa per la Casa Bianca (si vocifera che il personaggio sia stato fortemente ispirato a Donald Trump, che all’epoca aveva appena annunciato la sua intenzione di candidarsi alle prossime elezioni presidenziali USA).

Negli anni sono stati moltissimi i brand di successo prodotti e distribuiti da Netflix, che man mano espandeva la fruizione del suo servizio in vari Paesi e apriva anche sedi all’estero che potessero creare contenuti ad hoc per utenti di ogni provenienza geografica. L’espansione e l’evoluzione della smart technology ha permesso di vedere i contenuti Netflix praticamente in ogni situazione, e l’implementazione della funzione di download dei contenuti attraverso la app ha reso possibile fruirne anche in assenza di connessione (conquistando ad esempio un vasto pubblico tra i pendolari, ma anche tra chi si trova periodicamente ad affrontare viaggi di molte ore, adesso allietati dalla visione dei propri film e serie preferiti).

In Italia i servizi di Netflix arrivano ufficialmente nel 2015, riscuotendo un successo notevole, e la stessa Netflix negli anni ha dimostrato più volte un occhio di riguardo per il nostro paese, distribuendo moltissimo materiale di produzione italiana, e producendo anche l’acclamata serie “Suburra”, prequel del noto film.

Attualmente, in tutto il mondo, si contano oltre 180 milioni di abbonati ai servizi Netflix. Si è calcolato che negli USA un terzo del traffico internet totale sia utilizzato per la fruizione dei servizi di Netflix.

Come ci si abbona a Netflix e come si paga?

Abbonarsi a Netflix è molto semplice, basta andare sul sito ufficiale, inserire un proprio indirizzo email di riferimento nel form sulla pagina e seguire le istruzioni passo passo che vengono fornite.

I dati personali che vengono richiesti sono assolutamente necessari per la regolare fatturazione dell’abbonamento, e il pagamento può avvenire attraverso carte di credito di tutti i principali circuiti, carte di debito prepagate, carte di credito virtuali e Paypal. Inoltre, per chi non si fidasse delle transazioni online, è possibile anche acquistare delle carte regalo presso negozi fisici di vario tipo (supermercati, negozi di telefonia, tabaccai, negozi di elettronica ecc.) e caricare il loro valore sul proprio account, pagando quindi in contanti il proprio abbonamento.

Prezzi degli abbonamenti a Netflix

Netflix, attualmente ha predisposto 3 piani di abbonamento differenti, in base anche alle esigenze dei possibili utenti:

  • Piano Base: €7,99 al mese, con un unico profilo e contenuti in SD;

  • Piano Standard: €11,99 al mese, 2 profili attivabili, con contenuti in HD;

  • Piano Premium: €15,99 al mese, 4 profili attivabili, con contenuti in UltraHD-4k.

Per restare sempre aggiornati sulle eventuali variazioni dei piani di abbonamento, è possibile consultare sempre lo schema presente QUI.

In tutti i piani è previsto un profilo aggiuntivo e limitato dedicato ai bambini.

Per profili, si intendono dei subaccount personalizzati, in cui ogni titolare ha la possibilità di personalizzare i contenuti seguiti. I vari profili sono da intendersi riservati a utenti facenti parte dello stesso nucleo familiare, ma è sempre più diffuso il fenomeno degli abbonamenti condivisi (non riconosciuto come lecito da Netflix, ma non esplicitamente osteggiato finché non vi sia una vera e propria rivendita a scopo di lucro).

Fino a metà 2019 circa, Netflix offriva un mese di prova gratuita dei suoi servizi, ma dopo il potenziamento degli stessi (e sembra dopo situazioni al limite dell’abuso da parte di soggetti che creavano e chiudevano nuovi account fasulli per prolungare il periodo di utilizzo gratuito) si è scelto di eliminare questo periodo promozionale.



Prezzi aggiornati al 16-11-2020

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo

Articoli correlati