Quanto costano i preservativi?

Quanto costano i preservativi?

Quanto costano i preservativi

Esistono diverse tipologie di profilattico e ognuna si caratterizza per dimensioni, carattere e spessore. Saper riconoscere i vari tipi di preservativi permette di vivere il rapporto in maniera più tranquilla e genuina.

Le caratteristiche di un profilattico, inoltre, influiscono ovviamente anche sul prezzo.

Ma quanto costano i preservativi e come sceglierli?

Misure e tipologie di preservativi

C’è un preservativo per tutti. Spesso non ce ne si rende conto, eppure il mercato farmaceutico offre un’innumerevole quantità di preservativi, ognuno con le proprie caratteristiche. Fondamentalmente l’obiettivo, quando si acquistano dei profilattici, dovrebbe essere il sesso sicuro o l’evitare delle scomode gravidanze. 

A questo scopo, molte aziende hanno lanciato sul mercato diverse dimensioni di preservativi, colorati, aromatizzati e con forme anche surreali e innovative. Lo scopo di base è quello della protezione, ma alcune tipologie sono pensate anche per un miglioramento della prestazione. 

Saper scegliere il proprio preservativo non è di certo una scelta semplice, per cui nelle prossime righe analizzeremo insieme le varie caratteristiche di un profilattico.

La dimensione

Le dimensioni contano!

Il primo fattore in assoluto da considerare riguarda proprio la dimensione, o meglio, la taglia. In Italia, generalmente, è possibile trovare le due taglie principali corrispondenti alla media nazionale, ovvero la taglia normal e la taglia large. Queste sono le taglie che si possono facilmente reperire in farmacia o nei supermercati praticamente di ogni città.

Le taglie Extra-Large, invece, sono vendute all’interno dei negozi specializzati, come i Sexy Shops.

Problemi a mantenere un’erezione costante? Potrebbe interessarti sapere quanto costa il cialis!

Lo spessore

Anche lo spessore è una caratteristica da tenere sott’occhio. In favore di un rapporto più naturale e dolce, ad esempio, uno spessore “thin” da 0,02 mm è più che sufficiente, mentre per il sesso estremo potrebbe andare bene uno spessore “ultra strong” da 0,095 mm.

Colore e aroma

Non mancano nemmeno i preservativi colorati e aromatizzati, caratteristiche che spesso viaggiano insieme senza mai separarsi. Un profilattico colorato, è anche quasi sempre aromatizzato. Rosso significa ciliegia, giallo significa banana e così via. 

Si tratta perlopiù di preservativi “ludici”, giocosi, alcuni dei quali non sono nemmeno troppo protettivi. Il sesso orale va più che bene con questa tipologia di preservativi ma è consigliata più attenzione al momento della penetrazione. Sempre legati al colore, ultimamente, stanno spopolando anche i preservativi fosforescenti.

Il prezzo dei preservativi

Tipologia e confezione determinano totalmente il prezzo dei preservativi. In generale, la somma da sborsare varia in base alla scelta di un singolo preservativo o di un pacchetto completo. In commercio, infatti, è possibile trovare 4 tipologie di packaging, ognuna con una quantità diversa di preservativi.

  • Il preservativo singolo parte da un prezzo poco superiore a 0,36€ fino ad un massimo di poco più di 1€.

  • La confezione da 3 comprende un trio il cui costo non supera mai i 5€.

  • Il pacco da 12 profilattici invece può arrivare a costare anche fino a 12€, prezzo che può variare in base al fattore colore/aroma.

  • Il set da 144 pezzi, venduto solo in ambiti professionali, ha un prezzo che sfiora anche i 50€, sempre in stretta connessione a tipologia e carattere del profilattico acquistato.


Prezzi aggiornati al 08-03-2021

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo

Articoli correlati