Quanto costa una forma di grana padano?

Quanto costa una forma di grana padano?

Quanto costa una forma di grana padano

Tra le monumentali tradizioni di gusto che l’Italia vanta in tutto il mondo, non può non essere citato il Grana Padano. Mitico ed apprezzatissimo in tutto il globo, l’originale Grana Padano DOP arricchisce la storia italica dal lontano 1135, prodotto per la prima volta nelle zone a sud di Milano.

Insieme al Parmigiano Reggiano e a tanti altri formaggi, il Grana Padano è uno dei mille motivi grazie ai quali la cucina Italiana si è ritagliata il proprio (prestigioso) spazio nel mondo.

Ma quanto costa una forma di Grana Padano e quali sono le sue caratteristiche?

Partiamo dal principio.

Che cos’è il Grana Padano

Il Grana Padano (DOP) è un formaggio italiano a pasta dura e cotta, prodotto in Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Lombardia e Trentino-Alto Adige. Al giorno d’oggi, si tratta del formaggio italiano DOP più venduto del mondo e il più apprezzato all’estero, soprattutto in Europa.

Il processo di produzione del Grana Padano è un processo piuttosto meticoloso, il cui studio parte fin dall’alimentazione delle mucche che produrranno il latte che verrà poi utilizzato per il formaggio finale. Si tratta, infatti, di latte parzialmente scremato, ottenuto in seguito ad un’alimentazione delle mucche tramite mangime “insilato”. 

Si tratta. fondamentalmente, di piante di mais macinate e sistemate in silos per l’acidificazione. 

In questo modo viene prodotto un latte altamente deperibile, a cui viene aggiunto del lisozima insieme al caglio di vitello per evitare la formazione di acidi lattici, e quindi favorire una lunga stagionatura del formaggio. 

Una volta completata la cottura, le forme vengono conservate in salamoia per giorni, per poi essere asciugate e salate in una camera calda.

La stagionatura

La stagionatura è, probabilmente, la parte fondamentale di tutto il processo di preparazione. Una volta che le forme sono asciutte e salate, vengono conservate all’interno di un ambiente la cui temperatura oscilla tra i 15 e i 22° C. Qui inizia la vera fase di stagionatura, che deve durare almeno 9 mesi.

Durante questo periodo le forme verranno pulite regolarmente e girate su stesse circa ogni due settimane: questo processo può essere svolto sia manualmente che tramite l’utilizzo di macchine. Alla fine dei 9 mesi, ogni forma di Grana Padano DOP pesa all’incirca tra i 20 e i 40 kg.

Le caratteristiche del Grana Padano

Il Grana Padano è un formaggio molto apprezzato, soprattutto grazie ai suoi importanti valori nutrizionali e alle sue caratteristiche. Una pasta paglierina e granulosa che si scioglie in bocca, dal gusto delicato ma intenso, fragrante e gradevole. 

Si tratta di un formaggio povero di grassi, senza lattosio e decisamente proteico, i cui alti valori nutrizionali ne fanno un formaggio parecchio energetico, consigliato soprattutto per chi pratica sport e per i bambini, grazie al suo importante apporto di calcio alle ossa.

Tra l’altro, l’assunzione di Grana Padano 12 mesi funge anche da prevenzione contro patologie come l’ipertensione, agendo sulla regolarizzazione della pressione arteriosa.

Il suo effetto più o meno benefico, quindi, dipende largamente dalla durata effettiva della stagionatura, che può essere di 9, 12 o anche 36 mesi, se non di più.

Il prezzo di una forma

Per determinare il prezzo di una forma completa di Grana Padano DOP è necessario conoscere almeno la durata della stagionatura della forma. 

Più lunga sarà la stagionatura e più qualitativo sarà il formaggio risultante. In maniera direttamente proporzionale quindi, oltre alla qualità lievita (e anche parecchio) il prezzo.

Una forma di Grana Padano DOP, stagionato 16 mesi ad esempio, può arrivare a costare anche circa 12€ al kg, sfiorando cifre come i 480€ in caso di una forma da 40 kg. Peso e stagionatura sono quindi i fattori principali che influiscono sul prezzo. Una forma stagionata 10 mesi, ad esempio, costa sui 7,65€ al kg.

Come utilizzare il Grana Padano in cucina

Il Grana Padano è un alleato molto importante anche in cucina. Le sue caratteristiche lo rendono parecchio camaleontico, utile per:

  • Salse e creme di contorno, che prevedono lo scioglimento a caldo del formaggio.

  • Piatti da forno, in cui il Grana Padano 9/16 mesi è ottimo come legante sia intero che grattugiato, favorendo la gratinatura.

  • Piatti freddi come insalate, in cui è possibile abbinarlo anche con il tartufo bianco.

Come in ogni cosa, anche con il Grana Padano è possibile sperimentare praticamente all’infinito. Alcune interessanti ricette con il Grana Padano le trovi qui!



Prezzi aggiornati al 29-03-2021

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo

Articoli correlati