Quanto costa un coniglio nano?

Quanto costa un coniglio nano?

Negli ultimi anni il numero di persone che decide di accogliere nella propria casa un animale da compagnia è in continuo aumento. Cani e gatti guidano la classifica dei migliori amici dell’uomo, ma sempre più spesso è facile imbattersi in animali esotici come criceti e conigli; il motivo per cui questi piccoli mammiferi vengono catalogati come esotici è riscontrabile nella classificazione della medicina veterinaria anglosassone che non ne riconosce l’originarietà.

Tra i due è il coniglio a riscontrare maggior consenso, in particolar modo la specie nana, molto apprezzata per la grande socialità e per la capacità di adattarsi alla vita in appartamento.

Il costo di un coniglio nano può oscillare tra i 20 e i 40 euro in un negozio di animali e tra i 70 e i 100 euro in allevamento; altro elemento che incide sul prezzo è dato dalla razza del coniglio nano (Ariete nano, Ermellino o Polacco, Nano colorato, Testa di Leone).

Più delle spese d’acquisto, tuttavia, ciò che bisogna tenere in considerazione sono i costi di mantenimento del mini coniglietto, tra cui:

  • gabbia e accessori
  • cibo
  • lettiera
  • vaccinazioni
  • controlli e visite mediche

Proviamo a entrare più nel particolare per capire quali sono le caratteristiche dei conigli nani, qual è la loro alimentazione tipo e quanto costa mantenerli.

Caratteristiche del coniglio nano

Il coniglio nano fa parte della famiglia dei Lagomorfi, ha un peso che può variare tra 0.5 e 2 kg, e vive in media tra i cinque e i dieci anni. Trattandosi di un animale particolarmente fragile, necessita di cure specifiche e controlli periodici.

Caratterialmente è molto socievole e di grande compagnia per il suo padrone umano.

Il colore e la lunghezza del pelo del coniglio nano cambiano a seconda della razza che viene presa in analisi. Come anticipato, esistono diverse specie di coniglio nano, tra cui:

  • Angora nano
  • Ariete nano
  • Ermellino o Polacco
  • Hotot
  • Nano colorato
  • Nano rex
  • Testa di Leone

queste razze di coniglio nano differiscono tra di loro per forma, colore e manto.

Vediamone alcune più nel dettaglio.

Ariete nano: caratteristiche e prezzo

L’Ariete nano proviene dalla famiglia dell’Ariete francese, può raggiungere un peso di poco superiore i 2 kg e dispone di diverse colorazioni possibili per il proprio manto. Ha una corporatura corta e massiccia, che evidenzia un petto ampio, zampe posteriori tondeggianti, e orecchie basse che possono raggiungere i 28 cm.

Caratterialmente l’Ariete nano è molto buono e socievole, il che lo rende ideale se si hanno bambini in casa che, comunque, devono averne massima cura e attenzione. Inoltre, questa razza è molto ricettiva alle indicazioni del padrone.

Curato in maniera puntuale e con le dovute precauzioni può vivere oltre 10 anni.

Il costo di un Ariete nano può aggirarsi intorno ai 30/40 euro.

Coniglio nano Ermellino (Polacco): caratteristiche e prezzo

Il coniglio nano polacco appartiene a una delle razze più antiche del genere. Estremamente piccolo - difficilmente raggiunge 1.5 kg di peso - è riconoscibile per il mantello bianco, da questo il nome Ermellino, anche se è possibile trovarne con colorazioni scure. Le orecchie sono corte ed erette e gli occhi blu o rossi. A causa delle sue dimensioni mini è possibile confonderlo con il coniglio nano colorato, ma differentemente da questo il coniglio nano polacco presenta una testa meno tondeggiante.

Data la piccola taglia è preferibile non tenerlo a contatto con i bambini, in quanto non abituato a sopportare forti stress. È un esemplare molto calmo e al tempo stesso socievole, seppure estremamente territoriale (se non sterilizzato).

Il costo di un coniglio nano polacco si attesta tra i 25/30 euro.

Coniglio Nano colorato: caratteristiche e prezzo

Nato dall’incrocio tra il coniglio nano polacco e il coniglio nano selvatico, il coniglio nano colorato si contraddistingue per la dimensione mignon (non supera 1.2 kg di peso), per una testa tondeggiante e sproporzionata rispetto all’intero corpo. Il colore, la lunghezza e la lucentezza del proprio manto variano in base alle origini del nano colorato.

Questa razza è discretamente obbediente e socievole al proprio padrone, necessita di spazio per potersi esprimere al meglio e tenersi costantemente in esercizio.

Il nano colorato richiede controlli costanti data la sua mini dimensione e se curato adeguatamente può superare i 10 anni di vita.

Il costo di un coniglio nano colorato è di 30 euro.

Testa di Leone: caratteristiche e prezzo

Il coniglio Testa di Leone prende il nome dalla folta criniera che gli contorna il capo. Questa specie non raggiunge i 2 kg di peso, distribuiti in maniera omogenea lungo il corpo tondeggiante. Le orecchie sono sempre erette e non superano gli 8 cm. Il manto è molto fitto, anche se di media lunghezza, e richiede una spazzolatura costante, specialmente nei piccoli.

Caratterialmente è difficile definire un comportamento standard dal momento che vari sono i fattori che incidono a riguardo, come la tipologia, l’incrocio o il carattere dei genitori, ma grosso modo anche questa specie è molto socievole.

Il costo di un coniglio Testa di Leone si aggira tra i 20/30 euro.

Per approfondire ulteriormente sulle caratteristiche fisiche, comportamentali, e sulle buone pratiche da adottare nei confronti delle varie razze di coniglio nano consigliamo la lettura di quest’articolo.

L’alimentazione del coniglio nano

Per una corretta alimentazione è necessario che il coniglio nano abbia sempre a disposizione:

  • fieno fresco, che fornisce il giusto apporto di fibre essenziali per una corretta digestione
  • verdure fresche di vario genere come basilico, cavolo, lattuga, sedano o prezzemolo, ideali per l’alimentazione del coniglio nano
  • pellet fresco con alto contenuto di fibre e basso di proteine; da evitare pellet che presenti all’interno additivi come il mais essiccato che può provocare seri disturbi alla digestione dell’animale
  • acqua fresca e pulita, sempre
  • frutta, anche se in piccole quantità contenendo zuccheri, tra cui fragole e ananas (ottimo per il pelo del coniglio), banane e lamponi

da non dare, invece, cibi con alto contenuto di carboidrati (biscotti, cereali, pane e patatine) o zuccherosi come il cioccolato.

Quanto costa mantenere un coniglio nano

I costi per mantenere un coniglio nano sono considerevoli, ma necessari per la tutela e la salute del peloso amico. Questi interessano tre aspetti differenti, che vanno dalla messa in sicurezza della casa, all’acquisto di una gabbietta e di una lettiera per i bisogni del coniglio, ai controlli e alle cure mediche (vaccinazioni, sterilizzazione, controllo della dentatura). Più nello specifico:

  • la messa in sicurezza della casa prevede la copertura di cavi della corrente scoperti che possono essere attrattivi per i denti del coniglietto e al tempo stesso letali
  • l’acquisto di una gabbietta e di una lettiera sono indispensabili per il benessere del piccolo coniglietto; le misure idonee della gabbia per un coniglio nano si attestano sui 40cmx60cm, con sbarre di ferro, così da scoraggiare il desiderio del coniglietto di rosicchiarle

oltre a ciò, bisogna tenere in conto le spese date da controlli e cure mediche a cui il coniglio nano deve essere sottoposto, su tutte:

  • due vaccinazioni, una contro la mixomatosi e un’altra contro la malattia emorragica virale (MEV); la prima vaccinazione deve essere fatta dopo il primo mese di vita e successivamente ogni sei mesi; la MEV, invece, deve essere effettuata dopo il terzo mese di vita del coniglio nano e successivamente ogni anno; entrambe le vaccinazioni hanno un costo che oscilla tra i 20 e i 30 euro
  • la sterilizzazione del coniglio nano, come anche di altri amici a quattro zampe, è sempre estremamente dibattuta, tuttavia il più delle volte risulta essere una necessità proprio per tutelare il coniglietto da patologie come il cancro all’utero, alle ovaie o ai testicoli, e alle mammelle; con la sterilizzazione il coniglietto sarà mansueto e affettuoso e per nulla territoriale e molesto. Il costo per sterilizzare un coniglio nano si attesta intorno ai 150 euro
  • il controllo della dentatura del coniglio nano è fondamentale per evitare l’insorgere di problematiche derivanti da una crescita eccessiva di alcuni denti, o dalla malaocclusione, un’inclinazione scomposta dei denti, che colpisce tanto gli incisivi quanto i molari del coniglio nano.


Prezzi aggiornati al 18-09-2021

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo

Articoli correlati
Quanto costa un pesce rosso?
Quanto costa un cane corso?
Quanto costa una scimmia?
Quanto costa un riccio?
Quanto costa una mucca?
Quanto costa un maiale?