Quanto costa mettere un dente fisso?

Quanto costa mettere un dente fisso?

Quanto costa mettere un dente fisso?

La perdita di un dente non è mai qualcosa di piacevole. Al danno prettamente estetico, da non sottovalutare, va poi calcolato tutto ciò che tale mancanza comporta a livello pratico. Infatti, creandosi uno spazio vuoto nell’arcata dentale, i denti adiacenti tendono a modificare la loro posizione iniziale.

Negli ultimi anni, per fortuna, l’odontoiatria ha però fatto passi da giganti per quanto concerne la sostituzione del dente perso con una riproduzione artificiale.

Grazie all’implantologia dentale infatti, oggi è possibile andare a sostituire qualunque dente si sia dovuto estrarre con una struttura in grado di risultare altamente efficace durante la masticazione e di non creare problemi a livello estetico. Per chi ha questa necessità però, sorge anche un altro problema da non sottovalutare, ovvero il prezzo.

Non è immediato rispondere alla domanda “quanto costa mettere un dente fisso” perché esistono diversi fattori e varianti di cui tenere conto.

Come viene installato un dente fisso?

Pur trattandosi di un lavoro di pura routine per qualunque tipo di dentista, quasi al pari dello sbiancamento dentale, va detto che l’impianto di un dente fisso è da considerarsi comunque come un piccolo intervento.

Per procedere in tal senso, la persona che ha perso il dente deve presentarsi presso il proprio dentista di fiducia per una visita preliminare. Durante la stessa, il paziente viene sottoposto a un controllo generale, con tanto di radiografia di tutta l’arcata, in modo da avere un quadro completo della situazione. Oltre a quella, viene solitamente eseguito un calco per poter considerare perfettamente gli spazi a disposizione. Infine si sceglie il colore più simile al resto della dentatura,perché lo smalto è particolare in ogni soggetto 

Nel corso di questa visita, lo specialista valuta quale sia la procedura specifica da adottare per l’installazione del dente fisso. A seconda della situazione complessiva dell’arcata dentale o dello storico del paziente infatti, questo processo potrebbe subire possibili variazioni.

La seduta successiva è invece quella dedicata all’installazione vera e propria. In questo caso, l’odontoiatra attua una forma abbastanza leggera di anestesia locale. Una volta che questa ha effetto, il dentista lavora installando una vite di titanio nell’osso della mandibola o della mascella. Questo posizionamento, di fatto, va a sostituire quello che per i “denti naturali” è la radice.

Una volta che sono state poste le fondamenta per il dente fisso, viene sistemata la corona. All’interno della stessa vi è una sorta di moncone, che viene avvitato sulla vite di titanio, per ancorare il dente vero e proprio.

I vantaggi di un dente fisso

Come è facile intuire dal processo di installazione, un dente fisso viene posizionato in un tempo relativamente breve e con un'operazione poco invasiva. Questi però, non sono le uniche differenze rispetto a ponti e altri interventi effettuati dai dentisti.

Questi infatti, risultano essere una soluzione definitiva, che non necessita di particolari altri interventi (se non di controlli di routine). Una volta effettuata un’installazione, non vi è più l’esigenza di sostituirla in nessun caso. Anche la convalescenza post operazione è generalmente più contenuta rispetto ad altre tipologie di interventi odontoiatrici.

Quanto costa mettere un dente fisso?

Non è facile determinare il costo dell’installazione di un dente fisso. Sotto questo punto di vista infatti, esistono svariati fattori che possono influenzare più o meno l’installazione.

Per esempio, il costo della sola visita preliminare potrebbe avere tariffe diverse, sia a seconda del dentista a cui si rivolge, sia della città in cui ci si trova. Generalmente, questa sola visita può costare dai 40 ai 90 euro, ma possono esistere specialisti che propongono i loro servigi a un prezzo maggiore o minore.

L’eventuale estrazione di una parte di dente naturale ancora presente, potrebbe costituire un ulteriore costo. Se l’impianto dentale ha difficoltà ad aderire direttamente alla mandibola/mascella, potrebbe essere necessario un ulteriore intervento per sistemare il supporto osseo (con ulteriori spese annesse).

A quanto detto finora poi, va aggiunto il costo dell’intervento ma anche quello dei materiali utilizzati. Gli impianti, costituiti dalla vite in titanio e dal moncone, possono essere di diversa fattura e qualità.

La corona poi, si presenta potenzialmente in resina, ceramica o altre soluzioni simili che, oltre a diverse caratteristiche, hanno anche prezzi diversi. Fino a qualche anno fa venivano impiegati materiali come oro o acciaio, ma oggi sono stati surclassati da soluzioni più efficaci e, al contempo, meno costose.

Con queste premesse dunque, non è semplice definire in modo categorico il prezzo di un dente fisso, partendo dalla visita preliminare fino al lavoro finito. In tal senso, si può spaziare dai 1.000 fino ai 2.000 euro di spesa complessiva.

Ovviamente, se l’intervento deve essere accompagnato da ulteriori estrazioni o operazioni, questo può lievitare sostanzialmente rispetto alle cifre appena indicate. In soccorso del paziente però. esiste la possibilità di chiedere un preventivo e di valutare cosa offre lo studio in quanto a strumentazioni e di garanzia.

Dove farsi mettere un dente fisso?

Come qualunque altro tipo di operazione odontoiatrica, anche l’installazione di un dente fisso richiede il lavoro di un professionista serio.

Sotto questo punto di vista, è possibile scegliere sia in ambito pubblico che privato. Non è sempre detto che il privato sia meglio, può dunque essere necessario informarsi rispetto alla nomea del professionista prima di rivolgersi allo stesso.

Al di là di ciò, la visita preliminare può essere una buona occasione per capire come lavora l’odontoiatra presso cui ci si è rivolti. Oltre a ciò che può essere la simpatia o l’antipatia, va tenuto d’occhio l’igiene.

Qualunque tipo di controllo e di lavoro dovrebbe essere effettuato sempre e comunque con mascherina e guanti, mentre gli strumenti utilizzati dal professionista e dal suo assistente devono essere monouso o sterilizzati attraverso sistemi a base di ultravioletti o simili.

Per chi mal sopporta questo genere di interventi anche a livello psicologico poi, ha grande rilevanza la fiducia che ispira il professionista, perché se si affronta con rilassatezza, l’operazione diventa davvero un passo facile da effettuare.



Prezzi aggiornati al 01-02-2021

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo