Quanto costa lo sbiancamento dei denti?

Quanto costa lo sbiancamento dei denti?

Quanto costa lo sbiancamento dei denti?

I denti sono organi molto duri e resistenti che si trovano all’interno della bocca e la loro igiene è estremamente importante, ma oltre la cura dei denti, ormai da qualche anno si pensa anche allo sbiancamento dei denti e, dunque, la domanda d’onore è: quanto costa?

Igiene orale: perché è importante?

Avere cura dei nostri denti significa mantenerli in buona salute lavandoli spesso e utilizzando, se possibile, il filo interdentale. Una buona igiene orale evita la formazione della placca, l’insorgenza di altri disturbi del cavo orale e mantiene pulito lo smalto dei denti, che è lo strato più visibile quando parliamo o sorridiamo.

Denti gialli: alcuni rimedi

Avere i denti gialli è motivo di imbarazzo e disagio poiché, in genere, sono sinonimo di una scarsa igiene dentale, possono causare alitosi e altri disturbi tipici del cavo orale e, quasi sempre, finiscono per incidere negativamente sull’immagine della persona. 

I rimedi per eliminare l’ingiallimento dei denti cominciano sempre con l’uso dello spazzolino. Altri rimedi è consigliato siano valutati sempre dall’odontoiatra, il quale può scegliere se procedere con una pulizia più specifica e profonda, finalizzata a rimuovere la placca e il tartaro; oppure con lo sbiancamento dei denti.

Cos’è lo sbiancamento dei denti?

Quando i denti non sono del tutto di colore bianco, ciò può essere dovuto a caratteristiche genetiche, oppure a cattive abitudini particolarmente incisive, come l’assunzione di alimenti e bevande altamente zuccherate, di alcool, il fumo della sigaretta o il tabacco masticabile.

Per questa ragione, oltre alla normale pulizia con spazzolino e dentifricio, si ricorre sempre più allo sbiancamento dei denti, un trattamento estetico molto ricercato che può essere sia professionale, che domiciliare.

Sbiancamento dei denti professionale

Lo sbiancamento dei denti professionale consiste nel trattamento effettuato in uno studio dentistico, a seguito della pulizia dentale, tramite l’utilizzo di reagenti chimici sbiancanti attivati da sorgenti luminose; questo tipo di trattamento è molto più veloce rispetto a quello domiciliare ed è possibile ottenere denti più bianchi, o schiariti. Questa pratica viene chiamata bleaching.

Sbiancamento dei denti domiciliare

Lo sbiancamento domiciliare dei denti, in genere, ha tempi più lunghi. Sono metodi di sbiancamento domiciliare: i dentifrici abrasivi, le mascherine e le striscette sbiancanti; in questo caso si parla di home bleaching.

Lo sbiancamento dei denti è doloroso?

Lo sbiancamento dei denti non procura dolore, ma rende il dente più sensibile per qualche giorno successivo al trattamento.

Ci sono dei rischi dovuti allo sbiancamento?

Gli unici rischi che possono derivare dallo sbiancamento dei denti sono infiammazioni e irritazioni delle gengive e dei tessuti molli, ma ciò succede in genere quando i tessuti non sono stati ben protetti e in ogni caso si tratta di fastidi che hanno una durata piuttosto breve.

Quanto dura l’effetto dello sbiancamento dei denti?

In genere, l’effetto del trattamento sui denti può durare da 6 mesi fino ad 1 anno, ma la sua durata può variare in base ad alcuni fattori, come i prodotti utilizzati dal dentista e le abitudini di ogni persona, come il consumo di alcuni cibi e bevande e il fumo.

Quanto costa lo sbiancamento dei denti?

I prezzi cambiano da studio a studio, mediamente lo sbiancamento dei denti può costare dai 150 euro fino ad arrivare ai 500 euro e in base alla tonalità dei denti possono essere necessarie anche più sedute.



Prezzi aggiornati al 09-12-2020

Hai trovato un errore o pensi che i prezzi siano sbagliati? Segnalacelo

Articoli correlati